Read e-book La nera signora (Versi di segale) (Italian Edition)

Free download. Book file PDF easily for everyone and every device. You can download and read online La nera signora (Versi di segale) (Italian Edition) file PDF Book only if you are registered here. And also you can download or read online all Book PDF file that related with La nera signora (Versi di segale) (Italian Edition) book. Happy reading La nera signora (Versi di segale) (Italian Edition) Bookeveryone. Download file Free Book PDF La nera signora (Versi di segale) (Italian Edition) at Complete PDF Library. This Book have some digital formats such us :paperbook, ebook, kindle, epub, fb2 and another formats. Here is The CompletePDF Book Library. It's free to register here to get Book file PDF La nera signora (Versi di segale) (Italian Edition) Pocket Guide.

Naturalmente i ragazzini hanno cominciato subito a giocare e tuffarsi. Golly, kids have so much energy I ragazzi avranno anche energia, ma io volevo solo rilassarmi e chiacchierare con la mia amica. More feet, the kids A bay to spend the night. Una baia per passare la notte! The morning after we went to Rangitoto Island which is also the largest of about 50 volcanic cones and craters in the Auckland volcanic field.

It erupted from the sea around years ago now it is extinct. Rangitoto is linked by a natural causeway to the much older, non-volcanic Motutapu Island. Un vulcano spento anni fa circa con roccia nera e una bella passeggiata fino in cima! The lava flows left this black basaltic rock, which makes up 95 per cent of this roughly circular island, five kilometres across.

Back to Auckland. Sorry, no recipe this time, at home we just made simple spaghetti with spinach, butter and parmesan, drunk soy milk and ate chocolate ice cream Saretta January 8, at PM. Alessandra January 9, at AM. Jo January 9, at PM. Giuseppina Ledda January 9, at PM. Mary January 10, at AM.

Alessandra January 10, at PM. E che con te se ne andasse sopra di te, il mio bacio lento: colore, dalla nuca al tallone, bruno. Ma non sono che quello che sono. Pedro Salinas -Consigliata da Ida Guarracino- E sto abbracciato a te senza chiederti nulla,per timore che non sia vero che tu vivi e mi ami. E sto abbracciato a te senza guardare e senza toccarti. Non debba mai scoprire con domande ,con carezze quella solitudine immensa d'esser solo ad amarti.

Oh questa china, amore, dove senza posa, pei rigagnoli, come sassi, rotoliamo. Oh quest'occhio ebbro, che in questi stessi luoghi va errando e su di noi insieme posa talvolta lo sguardo e si stupisce.

exumadusyh.tk Ebooks and Manuals

E' in te l'illusione di ogni giorno. Giungi come la rugiada sulle corolle. Scavi l'orizzonte con la tua assenza. Eternamente in fuga come l'onda. Ho detto che cantavi nel vento come i pini e come gli alberi maestri delle navi. Come quelli sei alta e taciturna. E di colpo ti rattristi, come un viaggio. Accogliente come una vecchia strada. Ti popolano echi e voci nostalgiche. Io mi sono svegliato e a volte migrano e fuggono gli uccelli che dormivano nella tua anima.

William Blake -Consigliata da Tinti- In grembo alla notte nevosa , d'argento, immensa si stende, dormendo,ogni cosa. Colma di me traboccherebbe tutta a spegnere le stelle. Nascosto in qualche luogo - In silenzio - ai nostri occhi grossolani Ha la sua vita rara. Ma - se dovesse il gioco rivelarsi Tremendamente serio - La gioia - raggelarsi - Nello sguardo - severo - della Morte - Non potrebbe lo spasso Sembrar troppo costoso? Non sarebbe lo scherzo - Scivolato troppo oltre? Somewhere - in silence - He has hid his rare life From our gross eyes. But - should the play Prove piercing earnest - Should the glee - glaze - In Death's - stiff - stare - Would not the fun Look too expensive!

Would not the jest - Have crawled too far! Emily Dickinson Rimorso Ti porto in me come il mare un tesoro affondato. Sei il lievito, il segreto d'ogni mio male, o amore a cui non credo. Amore che mi segui oltre ogni limite, ovunque, come un cane fedele segue un padrone ingrato. Ti fuggo invano. Tu certo un giorno mi raggiungerai nella morte. Voglio dormire all'ombra del suo tremendo sorriso. Hai raschiato a dovere la carta a vetro e su noi ogni linea si assottiglia. Pure qualcosa fu scritto sui fogli della nostra vita.

Scenderai sulle scale automatiche dei templi di Mercurio tra cadaveri in maschera, tu la sola vivente, e non ti chiederai se fu inganno, fu scelta, fu comunicazione e chi di noi fosse il centro a cui si tira con l'arco dal baraccone. Non me lo chiedo neanch'io. Sono colui che ha veduto un istante e tanto basta a chi cammina incolonnato come ora avviene a noi se siamo ancora in vita o era un inganno crederlo. Si slitta. God preaches, a noted Clergyman - And the sermon is never long, So instead of getting to Heaven, at least - I'm going, all along.

Ho tutto il tempo mio, tutto il tempo che tu mi dai, gli anni della mia vita, le giornate dei miei anni, le ore delle mie giornate, son tutti miei. A me spetta riempirli, serenamente, con calma, ma riempirli tutti, fino all'orlo, per offrirteli, in modo che della loro acqua insipida, Tu faccia un vino generoso, come facesti un tempo a Cana per le nozze umane.

Non Ti chiedo questa sera, Signore, il tempo di fare questo e poi ancora quello, Ti chiedo la grazia di fare coscienziosamente, nel tempo che Tu mi dai, quello che tu vuoi che io faccia. A due a due e non ad uno ad uno Noi andremo alla meta conoscendoci Ed amandoci tutti a due a due E i figli rideranno della nera Leggenda in cui un solitario piange. Vedo sempre la strada illuminata da quel fulgore di carne di donna nel marmo della pioggia settembrina. Emily Dickinson Quando un giorno ti lascia pensi all'altro che spunta. E' sempre pieno di promesse il nascere sebbene sia straziante.

E l'esperienza di ogni giorno insegni che nel legarsi, sciogliere o durare, non sono i giorni se non vago fumo. Emily Dickinson Sono nessuno! Sei - nessuno - anche tu? Allora siamo due! Quale tristezza - essere - qualcuno! Who are you? Are you - Nobody - too? Then there's a pair of us! Don't tell! They'd advertise - you know! How dreary - to be - Somebody! Avea negli occhi un dolce ardor di madre, mentre passava tra le siepi in fiore; ma le due bianche tortori leggiadre piangean vicino al suo virgineo cuore.

Venne stridor di cardini all'orecchio suo. Emily Dickinson Dormire Vorrei imitare questo paese adagiato nel suo camice di neve. Ungaretti -Poesia consigliata da Tinti- Selvagge notti - Selvagge notti! Ah, remare nell'eden - Ah, il mare! Were I with thee Wild nights should be Our luxury! Rowing in Eden - Ah, the Sea! Might I but moor - tonight - In thee! Emily Dickinson Le golose Io sono innamorato di tutte le Signore che mangiano le paste nelle confetterie Signore e signorine le dita senza guanto scelgon la pasta; Quanto ritornan bambine!

Io sono innamorato di tutte le signore che mangiano le paste nelle confetterie. Guido Gozzano inedito da "La Gazzetta del Popolo" - Domenica 28 Luglio -Poesia consigliata da Paolo Santangelo- Lasciami scorrere fra i sentieri del tuo corpo fino a toccarne l'infinito attraverso i confini della tua anima per morire tra le distese della tua bocca.

Gloria Campi -Poesia consigliata da Tinti- Il tuo sorriso Toglimi il pane, se vuoi, toglimi l'aria ma non togliermi il tuo sorriso. Non togliermi la rosa, la lancia che sgrani l'acqua che d'improvviso scoppia nella tua gioia, la repentina onda d'argento che ti nasce. Vicino al mare, d'autunno, il tuo riso deve innalzare la sua cascata di spuma, e in primavera amore voglio il tuo riso come il fiore che attendevo, il fiore azzurro, la rosa della mia patria sonora. Non senti che su te m'infrango con tutti i sensi? Ha messo le ali il mio cuore e ora vola candido attorno al tuo viso.

Non vedi la mia anima innanzi a te adorna di silenzio? E la mia preghiera di maggio non matura al tuo sguardo come su un albero? Rainer Maria Rilke - da Il Libro d'ore -Poesia consigliata da Rosaria d'Amico- Sicuri nelle stanze d'alabastro - Intatti dal mattino E intatti dal meriggio - Giacciono i miti membri della resurrezione - Trave di raso - e tetto di pietra!

Grand go the Years - in the Crescent - above them - Worlds scoop their Arcs - And Firmaments - row - Diadems - drop - and Doges - surrender - Soundless as dots - on a Disc of Snow - Emily Dickinson Sicuri nelle stanze d'alabastro - Intatti dal mattino E intatti dal meriggio - Dormono i miti membri della resurrezione - Trave di raso, Tetto di pietra. Lieve ride la brezza Nel castello su loro - Bisbiglia l'ape in un orecchio stolido, Trillano gli uccellini in cadenza ignorante - Ah, che sfacelo di sagacia qui! I I Da mille parte mi saetta Amore, Accompagnato da crudel Fortuna, Onde in un' ora sento mille morte Et mille volte surge l' afflicta alma; La qual, tirata da un van disio, Vive e mor come piace a chi la regge.

La prima destinazione non fu certo Praga. Le carte seguirono gli spostamenti dei Lorena: dopo Lindau, ci fu la Boemia, a Brandeis. Durante la prima guerra mondiale l'archivio era a Salisburgo, negli anni della seconda a Schackenwert, vicino a Karlsbad. Con la riorganizzazione della Repubblica cecoslovacca, esso venne portato a Praga e, pur facendo parte dell'Archivio di Stato, venne depositato presso il Ministero dell' Agricoltura come per le carte della famiglia Metternich.

Day knocked - and we must part - Neither - was strongest - now - He strove - and I strove - too - We did'nt do it - tho'! Emily Dickinson Piccola cosa piangere - Minima sospirare - Eppure - d'accidenti - come questi Moriamo uomini e donne! Quando si asciuga — senti forse il vuoto? Mostrommi a parte a parte gli strumenti dell'arte, e i servigi diversi. Rispose:hassi a rifar ma il tempo manca. Giacomo Leopardi -Poesia consigliata da Tinti- Fammi un quadro del sole - Ch'io possa appenderlo nella mia stanza - E finga di scaldarmi Quando gli altri lo chiameranno "giorno"!

Evita - poi - il gelo - sopra il campo - Ed evita la ruggine - sull'albero - Illudiamoci che - non vengan mai! Il male si moltiplica e repetita non iuvant. Crediamogli un'ultima volta. Gesualdo Bufalino -Poesia consigliata da Paolo Santangelo-. Draw me a Robin - on a stem - So I am hearing him, I'll dream, And when the Orchards stop their tune - Put my pretense - away - Say if it's really - warm at noon - Whether it's Buttercups - that "skim" - Or Butterflies - that "bloom"? Then - skip - the frost - upon the lea - And skip the Russet - on the tree - Let's play those - never come!

Emily Dickinson I tuoi figli non sono figli tuoi: tu li metti al mondo ma non li crei.

About the author(s)

Sono vicini a te ma non sono cosa tua. Tu sei l'arco che lancia i tuoi figli verso il domani. Kahlil Gibran. Emily Dickinson Non fossi viva quando Verranno i pettirossi, Date a quello in cravatta, In memoria una briciola! I fiumi sono secchi, la campagna senza verde e gli alberi appassiti senza nidi e senza foglie.

Donna morte, piena di rughe, passa tra i salici col suo assurdo corteo di remote illusioni. La luna ha comprato quadri alla morte. Nel mio cuore cupo apro una fiera senza musica con le baracche d'ombra. Il fiume mio aspetta la risposta - O mare - sii benevolo! My River waits reply - Oh Sea - look graciously! I'll fetch thee Brooks From spotted nooks - Say - Sea - take me!

Emily Dickinson She died - this was the way she died. And when her breath was done Took up her simple wardrobe And started for the sun. Her little figure at the gate The Angels must have spied, Since I could never find her Upon the mortal side. La sua figura piccola al cancello L'avranno scorta gli angeli, Se io non non l'ho potuta mai trovare Qui nel regno mortale.

Guidami alla tua porta. La notte desolata e ventosa che la pioggia ha lavato via ha lasciato uno stagno di lacrime piangendo per tutto il giorno. Fammi conoscere la strada. Molte volte sono stato solo, molte volte ho pianto. Non saprai comunque mai le molte vie che ho provato. Ma loro mi portano ancora indietro alla lunga, tortuosa strada. Tu mi hai lasciato qui tanto, tanto tempo fa. Non lasciarmi qui ad aspettare. Guidami alla tua porta Ma loro mi portano ancora indietro alla lunga, tortuosa strada.

Ma un poco ancora lascia che guardi l'albero, il ragno, l'ape, lo stelo, cose ch'han molti secoli o un anno o un'ora, e quelle nubi che vanno. Tu vuoi che pensi dunque al ritorno, voce che cadi blanda dal cielo! Nel mio cantuccio d'ombra romita lascia ch'io pianga su la mia vita! Multiplo giocator di pelota. Come sei bello quando minacci il vento! Dafne e Attis conoscono il tuo dolore inesplicabile.

Lorca da seis caprichos -Poesia consigliata da Tinti- L'acqua, viene insegnata dalla sete. La terra - dagli oceani attraversati. Lo slancio - dallo spasimo - La pace - dai racconti di battaglia - L'amore, da un'impronta di memoria - Gli uccelli, dalla neve. Land - by the oceans passed. Transport - by throe - Peace - by it's battles told - Love, by memorial mold - Birds, by the snow. Emily Dickinson Per ogni istante d'estasi Un'angoscia paghiamo In forte e palpitante proporzione All'estasi - Per ogni ora diletta Compensi acerbi d'anni - Soldini amaramente contrastati - E cofanetti di lacrime colmi!

Calcolo brillante: non siete riusciti ad estirpare le labbra che si muovono. Mandel'stam -! Mia amata vieni, anche un solo minuto al nostro primo appuntamento. Vieni verde, color del mutamento. Vieni velata, che nessun sussurri e per invidia affatturi l'amore vieni notturna, su fiacre spento e baci dammi mille dieci dammi cento. I primi baci son come cascate fresche golose di labbra assetate come le note magiche del piano- forte sfiorato da fragile mano. Fabio Dainotti.

Emily Dickinson Bella sei tu: come il linguaggio. E' nei segni che posso tradurre la tua bellezza. E poi nessuno mi accusi d'aver fatto il misterioso.. Mi son tenuto soltanto la calma verde del mondo e il ripetersi sicuro delle albe sena padrone.. Here a mist - and there a mist - Afterwards - Day! Cantano in te i fiumi e la mia anima li insegue, secondo che il tuo cuore desidera e reclama. Scorgo la cinta intorno a me della tua nebbia e insegue in fuga le mie ore il tuo silenzio e sei tu con le tue braccia di pietra trasparente ad ancorare i miei baci e la mia ansia.

Ah la tua voce misteriosa, vivida e temprata dall'amore nell'imbrunire morente e risonante! New Children play upon the green - New Weary sleep below - And still the pensive Spring returns - And still the punctual snow! Emily Dickinson Elena Cieli son io: ritorno dagli spechi della morte. Qui ascolto l'onda rompersi ai gradini sonori,qui rivedo le galee nell'aurora,che resuscitano ombra sul filo dei dorati remi. Colle mani solinghe chiamo i re la cui barba di sale , m 'allietava le pure dita.

E io piangevo e quelli cantavano i trionfi oscuri e i golfi perduti a poppa delle loro barche. Dev'essere, l'amico mio, mortale, Infatti muore! Pungiglioni possiede, come un'ape! Ah, strano amico! Tu mi scombussoli! Poi come s'uno schermo, s'accamperanno di gitto alberi case colli per l'inganno consueto. Eugenio Montale -Poesia consigliata da Carmen-. Mortal, my friend must be, Because it dies! Barbs has it, like a Bee! Ah, curious friend! Thou puzzlest me! Emily Dickinson 89 Ci son cose che volano - Uccelli - ore - il bombo - Niente elegie su queste. Ce ne sono che stando ferme, sorgono.

Posso spiegare i cieli? Contrapposti come sfidanti in un dramma di astratte marionette i nostri spazzolini da denti si sfiorano solleticandosi le setole della stessa tinta fanno indistinti il mio dal tuo.. Ne impugnerei uno a caso ma ben altro imperativo che non la prevenzione igienica mi interdice dal farlo. Intendo prolungare l'attesa a un 'ulteriore scadenza. Strofinandomi i denti mi tornano alla memoria i tuoi baci iniziali che sapevano di dentifricio; altrove, bacia la tua bocca pura addentando altre labbra. Some things that stay there be - Grief - Hills - Eternity - Nor this behooveth me.

There are that resting, rise. Can I expound the skies? How still the Riddle lies! Se, dopo questo tormento, portatore di morte, il mare si calmasse, se le nuvole si svuotassero di sofferenza, se la luna portasse affetto, giungerebbe il sorriso? Sulle sue alte vette, uno dei vostri nomi diverrebbe il faro? La comparsa dei vostri ricordi azzurro — chiari, darebbe speranza agli occhi stanchi dei pesci spaventati dal tumulto del torrente? Nadia Anjuman Massacrata di botte dal marito per aver osato declamare i suoi versi in pubblico.

Sorella, non parlare. Marceline Desbordes Valmore -Poesia consigliata da Carmen- 85 " Non son loro che m'hanno scelto" - disse - "Ma io ho scelto loro! Brave - Broken hearted statement - Uttered in Bethleem! I could not have told it, But since Jesus dared , Sovreign! Know a Daisy Thy dishonor shared! Emily Dickinson 84 Al suo petto s'addicono le perle, Ma io proprio non ero un "tuffatore" - Alla sua fronte i troni Ma corona io non ho.

Io sono come loro, in perpetuo volo. La vita la sfioro com'essi l'acqua ad acciuffare il cibo. Emily Dickinson Alba Una cosa scipita, col suo sapore di prati bagnati, questa mattina nella mia bocca ancora assopita. Negli occhi nascono come nell'acqua degli acquitrini le case, il ponte, gli ulivi: senza calore. E' assente il sale del mondo: il sole. Giorgio Caproni da: Come un'allegoria -Poesia consigliata da Aurelia Tieghi- Nel mio cielo al crepuscolo Nel mio cielo al crepuscolo sei come una nube e il tuo colore e la tua forma sono come li voglio.

Sei mia, sei mia, donna dalle dolci labbra, e nella tua vita vivono i miei sogni infiniti. Sei mia, sei mia, vado gridando nella brezza della sera, e il vento travolge la mia voce vedova. Cacciatrice del fondo dei miei occhi, il tuo bottino ristagna come l'acqua il tuo sguardo notturno. Nella rete della mia musica dei prigioniera, amore mio, e le mie reti di musica sono grandi come il cielo. La mia anima nasce sulla sponda dei tuoi occhi di lutto.

Nei tuoi occhi di lutto inizia il paese del sogno. Mai io non odo di prigioni vaste Da soldati abbattute, Senza urtare bambina le mie sbarre Per fallire di nuovo! Quando a volte dai torpidi suoi ozi una segreta lacrima sfugge e cade sulla terra, un poeta nottambulo raccatta con mistico fervore nel cavo della mano quella pallida lacrima iridescente come scheggia d'opale, e, per sottrarla al sole, se la nasconde in cuore.

Charles Baudelaire -Poesia consigliata da Carmen-. I never hear of prisons broad By soldiers battered down, But I tug, childish, at my bars Only to fail again! Emily Dickinson Amo i tuoi occhi, amica mia, e il loro gioco d'incanto e di fuoco, quando, d'un tratto, tu li sollevi e come un lampo nel cielo rapida intorno ti guardi Fjodor I. Tjutcev poeta russo, -Poesia consigliata da Rosaria d'Amico- 67 Dolcissimo il successo Pare a chi mai l'ha avuto.

Gustare un nettare Fa soltanto durissima indigenza. Della schiera purpurea Che conquistato ha oggi la bandiera Chi con tanta chiarezza Saprebbe definire la vittoria Come il vinto - morente - Sul cui orecchio dannato trionfali Scoppiano le lontane Note strazianti e chiare? To comprehend a nectar Requires sorest need. Not one of all the purple Host Who took the Flag today Can tell the definition So clear of Victory As he defeated - dying - On whose forbidden ear The distant strains of triumph Burst agonized and clear!

Oh, no! William Shakespeare -Poesia consigliata da Daniela- Flora alpina Ti vorrei dare questa stella alpina. Sul foglio, pare un'esangue mano abbandonata. Guarda un topino Sopraffatto dal gatto! Riserva nel tuo regno Una "magione" al ratto! A suo agio in serafiche dispense A mordicchiare tutto il santo giorno, Mentre senza sospetto Gira il tempo la sua ruota solenne! Tjutcev poeta russo, -Poesia consigliata da Rosaria d'Amico-. Regard a Mouse O'erpowered by the Cat!

Reserve within thy kingdom A "Mansion" for the Rat! Cinquanta generazioni mi hanno abitata se gli uccelli di morte ora io accolgo: costruita in mille anni ,in un mese devastata. Resta la dolce compagnia di luminose ingenue bugie. Emily Dickinson Senza titolo Ho udito una cornacchia che ha gracchiato nella notte sono salita su una cometa ed ho disegnato nuovi cieli. Ho raggiunto la luna e dondolo nei secoli. Patrizia Boi Scrittrice e poetessa cagliaritana. Gran tempo di poi in una quercia trovai ancora intatta la freccia e il canto, in gni sua nota, nel cuore trovai di un amico.

Canzone di cavaliere Cordova. Lontana e sola. Cavallina nera, grande luna e olive nella mia bisaccia. Nel piano, nel vento cavallina nera, luna rossa. La morte mi sta guardando dalle torri di Cordova. Ahi che strada lunga! Ahi la mia brava cavalla!

Ahi che la morte mi attende prima di giungere a Cordova. Federico Garcia Lorca -Poesia consigliata da Rosaria d'Amico- A Rina L'erba dove tu posi i fianchi,le reni giovani data ai terreni riposi,come si spossa languida nella serata piena d'aria e volubili voci,sotto le braci fresche del cielo e i lumi minuti,mentre all'amata persona intorno e ai grezzi fieni si fa spaziosa l'ora che signoreggi.

Giorgio Caproni -Poesia consigliata da Tinti-. Giuseppe Conte -Poesia consigliata da Carmen-. Sventura al calunniatore acerbo che ha accumulato una fortuna e l'ha contata e ricontata e pensa che la sua fortuna l'abbia reso immortale. Lo scorderemo! Tu ed io - questa notte! Quando hai finito, dimmelo, ti prego - Ch'io subito cominci! We will forget him! You and I - tonight! You may forget the warmth he gave - I will forget the light! When you have done, pray tell me That I may straight begin! Sapevano che l'Assenza avrebbe dato un altro senso a quanto ricordato. The Maple wears a gayer scarf - The field a scarlet gown - Lest I should be old fashioned I'll put a trinket on.

Jovanotti - Chiaro Di Luna

Un bottino mirabile - Onestamente guadagnato, spero. He stood as near As stood you here - A pace had been between - Did but a snake bisect the brake My life had forfeit been. That was a wondrous booty - I hope 'twas honest gained. Those were the fairest ingots That ever kissed the spade! Whether to keep the secret - Whether to reveal - Whether as I ponder Kidd will sudden sail - Could a shrewd advise me We might e'en divide - Should a shrewd betray me - Atropos decide! Non vedo nessun raggio Eppure so che i suoi piedi stillanti Van sempre attorno attorno.

I cannot see a spoke Yet know it's dripping feet Go round and round. My foot is on the Tide! An unfrequented road - Yet have all roads A clearing at the end - Some have resigned the Loom - Some in the busy tomb Find quaint employ - Some with new - stately feet - Pass royal thro' the gate - Flinging the problem back At you and I!

Odor d'alcanna, odor di verde. Sulla strada abbiam visto il cimitero di pietre nere ci siamo avvicinati. Un cimitero immenso. Le lastre, cadaveri sparsi, lunghi distesi. Le pietre, erte nella loro altezza, marciscono in piedi. Il vento rode loro il cuore e poi se ne va. Diventar polvere, terra immobile.

Nazim Hikmet trad. Joyce Lussu -Poesia consigliata da Nino Silenzi-. Sedimento Provo paziente il sedimento del tempo il suo residuo sale sulle cose come patina opaca in nomi a memoria,incerto dono oltre lo sfarsi di neve. Emanuele Tibaldo -Poesia consigliata da Tinti- Ricordo Fra il tonfo dei marroni e il gemito del torrente che uniscono i lor suoni esita il cuore. Precoce inverno che borea abbrividisce.


  1. Cuba Libre;
  2. String Quartet No. 14 in G Major, K387 - Viola;
  3. Civil War Memorial Quilts - And the Words That Inspired Them;
  4. Paleoimaging: Field Applications for Cultural Remains and Artifacts.
  5. Colours Flying.

M'affaccio sul ciglio che scioglie l'albore del giorno nel ghiaccio. Passa l'ultima greggia nella nebbia del suo fiato. Fontana di Roma Due coppe; e l'una che sovrasta l'altra erette entrambe sulla rotonda vasca di pietra antica. Defluisce l'acqua pacatamente, dal superbo labbro, sull'acqua che di sotto attende e posa.

E questa tace, mentre l'altra parla un chioccolio sommesso e guarda il cielo che con dischiusa mano in gran mistero quella le svela di tra il verde e il buio, come un'occulta sconosciuta cosa. Entro la coppa, placida si espande, cerchio da cerchio senza nostalgia. Solo a volte trasogna; e s'abbandona lungo i penduli muschi, a goccia a goccia sino all'infimo specchio che tranquillo svaria d'ombre e di luci e risorride Rainer Maria Rilke -Poesia consigliata da Rosaria D'Amico-.

Tre giovani fiorentine camminano Ondulava sul passo verginale ondulava la chioma musicale nello splendor del tiepido sole eran tre vergini e una grazia sola ondulava sul passo virginale crespa e nera la chioma musicale eran tre vergini e una grazia sola e sei piedini in marcia militare. Paesi Piccoli paesi ignoti che si vedono, passando in treno, alla fine di un giorno sereno: invasi da una pace stanca e vuoti. Sembrano come su una scena, posati cubi dipinti intorno alla chiesetta bianca, piccoli paesi ignoti e finti. Solo una sera insieme a voi giacere per farvi dono d'un bacio d'amore!

Basho Matsuo Giappone -Poesia consigliata da Rosaria D'Amico-. Io l'amo Io sono triste. Non celarmi l'infanzia che vivesti. Domanda a DIo che torni il tempo che perdemmo e riavremo quegli anni che senza me vivesti e giocheremo. Ti spio tra le foglie ampie come lingotti di minerale bagnato. Il fiume bianco cresce sotto la nebbia. T'immergi nuda. Allora in un salto di fuoco, sangue, denti, con un colpo d'artiglio abbatto il tuo petto, i tuoi fianchi. Bevo il tuo sangue, spezzo le tue membra una a una.

E resto vegliando per anni nella selva le tue ossa, la cenere, immobile, lontano dall'odio e dalla collera, disarmato nella tua morte, attraversato dalle liane, immobile nella pioggia, sentinella implacabile del mio amore assassino. Carlo Chionne -Poesia consigliata da Tinti Baldini-. La foglia di betulla La foglia di betulla lascia le rame gracili, i chiari giorni son finiti. Non odi richiamare- una voce d'angoscia- l'anatra in mezzo agli acquitrini?

Mezza notte. Via fugge il tempo. Io m'addormento sola. Che fare? Antonio Debenedetti -Poesia consigliata da Tinti-. Saffo -Poesia consigliata da Letterio Cassata-. Ottobre Un tempo, era d'estate, era a quel fuoco, a quegli ardori, che si destava la mia fantasia. Vincenzo Cardarelli -Poesia consigliata da Rosaria d'Amico-.

A gara bruciando gli estremi ardori, saranno i nostri cuori due grandi fiaccole, specchianti le loro doppie luci nei nostri spiriti, specchi gemelli. All' anima mia Dell'inesausta tua miseria godi. Umberto Saba -Poesia consigliata da Aurelia Tieghi-. Certezza ed oblio L'unica certezza che invochiamo quella di sentirci ancora vivi l'unico timore che abbiamo morire e nulla di noi sia ricordato.

Alessandro Cecchinato -Poesia consigliata da Tinti Baldini- Il posto di una donna Devi stare attenta alla bocca, soprattutto se sei una donna. Se ogni tanto hai bisogno di urlare, fallo da sola, ma di fronte a uno specchio dove puoi vedere la forma strana che prende la bocca prima che la strofini via.

Notte d'estate Dalla stanza vicina ascolto care voci nel letto dove il sonno accolgo. Qui ti stringo al mio cuore, amore mio, morto a me da infiniti anni ormai. Mimnermo -Poesia consigliata da Letterio Cassata-. Misero nella brama io giaccio esanime, e in cielo voluti crudi dolori l'ossa mi trafiggono. Archiloco -Poesia consigliata da Letterio Cassata-. Dormono cime, abissi, balze e forre, ed ogni creatura dell'alma negra terra: le selvatiche fiere, il popolo delle api e i mostri in fondo al mare. Dormono anche gli uccelli. Alcmane -Poesia consigliata da Letterio Cassata- La rosa di Turi Sai, da un anno in qua, a cicli eterni le stagioni sono in me.

Aspetto che compagni ed angeli si uniscano con me. Sollevo gli occhi all'improvviso, vedendo boschi intorno a me, andare in volo nel soffitto, senza dimenticare che Se fingendo, immobile, affronto istanti, pochi secoli in silenzio, ho contato cento sputi e sono qui, ora che il caldo annuncia il gelo, fragile brezza su di me.

Antonio Gramsci -Poesia consigliata da Alessandro Cancian-. Seren o Arso tutto ha l'estate. Ma torni un dito d'ombra, Ritrova il rosolaccio sangue, E di luna,la voce che si sgrana I canneti propaga. Diverso il tempo sul vortice del frutto; indeclinabile sul corpo che riflette la morte, scivola contorto chiude la presa alla mente, scrive una prova di vita. Antonio Machado -Poesia consigliata da Letterio Cassata-. I dolori superficiali e gli amori superficiali durano. L'amore ci migliora. Rileviamo sempre qualcosa di ridicolo nelle persone che abbiamo cessato di amare.

E intanto amami, tenero cuore! Ah, posata la fronte sulle tue ginocchia, lascia che assapori, nel rimpianto della torrida bianca estate, il giallo e dolce raggio della fine di stagione! Warte nur, balde Ruhest du auch. Was soll all der Schmerz und Lust? Nel bosco anche gli uccelli, tutto tace. Aspetta: presto anche tu avrai pace. A che tutto il dolore, a che la gioia? Vieni qui, dolce pace, vieni qui nel mio cuore! Ho trascorso i miei giorni scrivendo e dipingendo, ma non sono in sintonia con i miei giorni e le mie notti.

Sono una nube, una nube che si confonde con gli oggetti, ma ad essi mai si unisce. Keine Luft von keiner Seite! In der ungeheuren Weite Reget keine Welle sich. Johann Wolfgang Goethe -Poesia consigliata da Letterio Cassata- Quiete in mare Regna quiete cupa: immoto giace il mare, e il navigante scruta ansioso l'acqua uguale. Nessun alito da nessuna parte. Cieca quiete atroce. Nell'immenso deserto nessun'onda si muove. Prendimi adesso che fa ancora mattina e che ti reco dalie nuove in mano.

Prima che sia notte che la fresca corolla sia avvizzita Oggi,ma non domani! Amante mio non vedi che diviene ,il convolvo,cipresso? Ibarbourou Uruguay -Poesia consigliata da Tinti-. Pure il vento muggia nella foresta e muggia tra le nubi il tuono errante pria che l'aurora in ciel fosse ridesta. S'apre il ciel,cade il soffio,in ogni canto posan l'erbe e le frondi,e m'abbarbaglia le luci il crudo Sol pregne di pianto.

Giacomo Leopardi -Poesia consigliata da Tinti-. Ero nuda tra le sue mani sotto la gonna alzata nuda come non mai Il mio giovane corpo era tutto una festa dalla punta dei miei piedi ai capelli sulla testa Ero come una sorgente che guidava la bacchetta del rabdomante Noi facevamo il male il male era fatto bene.

Italian Versus English Dictionary

Felice chi ancora dei nostri passi scorge il segno, chi distingue al poco lume della luna I cipressi di San Michele Alti e muti Sulla laguna Francesco Sassetto -Poesia consigliata da Gianna Faraon-. Oh il sonno! Da "La ballata del vecchio marinaio" di Coleridge -Poesia consigliata da Tinti-. I tuoi occhi brillavano ancora per me I tuoi occhi brillavano ancora per me, anche se vagavo solitario per terra e mare; come quella lontana stella che vedo, ma che non vede me. Stamattina sono salito sulla collina nebbiosa, ed ho percorso tutti i pascoli, come brillava la tua forma lungo la mia strada fra la rugiada dagli occhi profondi!

Non provi un'accorata tenerezza? Non la senti vibrare come un cuore sotto alla tua carezza? Lunghe passeggiate notturne ecco che cosa rasserena l'anima: sbirciare nelle finestre guardare stanche donne di casa che cercano di tenere a bada i mariti imbestiati dalla birra. Che cerchi, poeta, nel tramonto? Il vento freddo, e la notte che giunge, e l'amarezza della distanza Sul cammino bianco, alberi che nereggiano stecchiti; sopra i monti lontani sangue ed oro Machado -Poesia consigliata da Carmen- Il gioco del silenzio Non so se veramente fu vissuto quel giorno della prima primavera.

Ricordo - o sogno? Poi la cascina rustica del colle e la corsa e le grida e la massaia e il rifugio notturno e l'ora folle e te giuliva come una crestaia, e l'aurora ed i canti in mezzo all'aia e il ritorno in un velo di corolle Tuttavia rivedo quel tuo sottile corpo di cinedo, quella tua muta corrugata faccia che par sogni l'inganno od il congedo e che piacere a me par che le spiaccia E ancora mi negasti la tua voce in treno. Supplicai, chino rimasi su te, nel rombo ritmico e veloce Ti scossi, ti parlai con rudi frasi, ti feci male, ti percossi quasi, e ancora mi negasti la tua voce. Giocosa amica, il Tempo vola, invola ogni promessa.

Non quel silenzio. Guido Gozzano -Poesia consigliata da Aurelia Tieghi-. Non oso, non oso scriverlo, se muori. Dove i negri saranno bastonati, io non posso essere morto. No, perdonami. Anna Achmatova -Poesia consigliata da Tinti-. Giardini Ombra verde ombra,verde umida e viva per dove negli anni delira di vividi anni mai avuti un tulipano o una rosa.

Pablo Neruda -Poesia consigliata da Xeka Anileda-. Il ritorno Io torno con le mie ali. Lasciatemi tornare indietro! Voglio morire essendo alba. Voglio morire essendo ieri. Io torno con le mie ali. Voglio morire essendo sorgente. Voglio morire fuori del mare. Garcia Lorca -Poesia consigliata da Tinti-.

Pipistrello Il pipistrello elisir dell'ombra vero amante delle stelle, morde il tallone del giorno. Nacque con te, ti segue ove ti porta la passione, fa dei peccati tuoi opere buone, d'ogni giudizio ti rimanda assolta. Quanto riguardi tosto a te si vota, offre a te la sua vita. Nell'anima che tu, innocente, hai lesa strana dolcezza lascia, pure al ricordo, la tua voce amara. Il discorso sulla pace Verso la fine di un discorso estremamente importante il grande statista incespicando davanti al vuoto di una bella frase ci casca dentro e smarrito con la bocca spalancata ansimante mostra i denti e la carie dentaria dei suoi pacifici ragionamenti mette a nudo il nervo della guerra la delicata questione di denaro.

Full text of "Bollettino delle pubblicazioni italiane ricevute per diritto di stampa"

Ci sono cose da fare di giorno lavarsi ,studiare,giocare preparare la tavola a mezzogiono. Ci sono cose da fare di notte chiudere gli occhi per dormire aver sogni da sognare orecchie per sentire. Gianni Rodari -Poesia consigliata da Tinti per il 21 settembre e per tutti i giorni a venire-. Le rondini in deliziose cappe di raso nero dattilografavano il risveglio dettato dall'aurora. Farfa ovvero Vittorio Tommasini,futurista -Poesia consigliata da Tinti-.

Invano scuote la maniglia d'una porta invisibile. SZymborska -Poesia consigliata da Carmen-. Ai confini del campo una bandiera sventola solitaria su un muretto. Su quello alzati nei riposi,a gara cari nomi lanciavano i fanciulli, ad uno ad uno come frecce. Vive in me l'immagine lieta;a un ricordo si sposa,a sera,dei miei giorni imberbi.

Odiosi di tanto eran superbi passavano la' sotto i calciatori Tutto vedevano e non quegli acerbi. Quante nuvole vi scorrono sopra impunemente, quanta sabbia del deserto passa da un paese all'altro, quanti ciottoli di montagna rotolano su terre altrui con provocanti saltelli! Devo menzionare qui a uno a uno gli uccelli che trasvolano, o che si posano sulla sbarra abbassata? E per giunta, quanto si agita!

Oh, afferrare con un solo sguardo tutta questa confusione, su tutti i continenti! E chi se non la piovra, con le lunghe braccia sfrontate, viola i sacri limiti delle acque territoriali? E poi questo riprovevole diffondersi della nebbia! E il risuonare delle voci sulle servizievoli onde dell'aria: quei pigolii seducenti e gorgoglii allusivi! Wislawa Szymborska -Poesia consigliata da Carmen-. Di quello che ho nel cuore parlo poco ,mi frena la paura e voglio e soffro e mi fara' morire la cosa che la lingua non sa dire.

Giovanni Raboni , da "Canzonette mortali" -Poesia consigliata da Tinti-. Resta la calma superficie del Nulla. I lunghi secoli della veglia umana l'hanno colmata di antico pianto. E' il tuo specchio. Jorge Luis Borges -Poesia consigliata da Carmen-. Haiku Portare le mani alla bocca e ritrovare il sapore del sangue - ingenuo desiderio per l'amante, commosso ricordo per l'amico Giuseppe Panella -Poesia consigliata da Ant Leonima-.

Quindi soltanto le cose che giovano a queste due patrie sono beni per me. Marco Aurelio da "I ricordi" -Poesia consigliata da Tinti- Giuseppe Panella , dalla raccolta "Serial killer" - Morgana Edizioni. Antonia Pozzi , 16 ottobre -Poesia consigliata da Carmen-. And spins the vane on the tower And chases the scurrying leaves, And the straw in the damp innyard.

Seee-a girl passes Tripping gingerly over the pools, And under her lifted dress I catch the gleam of a comely, stockinged leg. The room stifles me, Reeking of stale tabacco- With the four black mealy horrible prints After Landseer's pictures. I will go out. Here the free wind comes with a fuller circle, Sings, like an angry wasp, in the straining grass Sings and whistles; And the hurried flow of rain Scourges my face and passes.

Behind me, clustered together, the rain-wet roofs of the town Shine, and the light vane shines as it veers In the long pale finger of sun that hurries across them to me. The Fresh salt air is keen in my nostrils, And far down the shining sand Foam and thunder And take the shape of the bay in eager mirth The white-head hungry billows.

The hearth shakes As the semicircle of waters Stoops and casts itself sunshine Show us the ordered horde that hurries to follow.


  1. May in Chishakuin!
  2. Ethik: Eine Einführung (Becksche Reihe) (German Edition)?
  3. Deutsche Sagen (Fischer Klassik Plus 689) (German Edition)!

Merry companions, Your madness infects me. My whole soul rises and falls and leaps and tumbles with you! I shout aloud and incite you. O white-headed merry companions. The sight of you alone is better than drinking. My breast and my brain are moistened and cool; And still I yell in answer To your Hoarse inarticulate voices, O big, strong, bullying, boisterous waves, That are of all thing in nature the nearest thoughts to human, Because you are wicked and foolish, Mad and and destructive.

Guarda, una ragazza passa saltando cauta sopra le pozze e sotto il vestito sollevato colgo il riflesso di una gamba bella nella sua calza. Mi soffoca la stanza Che odora di tabacco stantio Con le quattro stampe nere melense Orribili alla maniera di Landseer. Voglio uscire. L'aria fresca di sale mi punge le narici E lontano, lungo la sabbia scintillante, i cavalloni infuriati dai capelli bianchi schiumano e rimbombano e assumono la forma della baita nel mirto ardente.

La terra trema , il semicerchio delle acque s'incurva e si abbatte e fuori all'aperto, lontano, sprazzi di sole senza meta ci mostrano l'orda ordinata che incalza. Allegre compagne, la vostra follia mi contagia. Tutta l'anima mia sorge e cade e salta e precipita con voi! Grido forte e vi incito, allegre compagne con la testa bianca.

Non le voglio vedere: m'accora il loro aspetto, la memoria m'accora del loro antico lume. E guardo avanti le candele accese. Non mi voglio voltare, ch'io non scorga, in un brivido, come s'allunga presto la tenebrosa riga, come crescono presto le mie candele spente. Cold sands of time Winds that blow as cold as ice, Sounds that come in the night Shall hide what is left of me? Come from Paradise. I've been through times when no one cared. Words that were mine, I've seen clouds in empty skies When one kind word meant more to me.

Shall last as a memory.

Related titles

Than all the love in Paradise. I believed in my dreams. Nothing could change my mind. Till I found what they mean Nothing can save me now. Ho varcato le porte del tempo quando nessuno osava. Ho creduto ai miei sogni. Spiritual Negro. Lo dimenticheremo! Quando hai finito, prego, dimmelo, ch'io possa cominciare subito!

Che, mentre indugi, io non mi ricordi di lui! Sei un levar di luna, se una stella apparisse al posto della luna. Sei la primavera, se un volto fiorisse invece di un ramo di melo. Grano novello Veloci gli anni-in fuga senza ritorno; solenne la calma di questa bella mattina. Mi voglio vestire con vesti primaverili e visitare i declivi del monte a Levante. Sul rivolo alpestre aleggia un fiocco di nebbia, aleggia un momento ancora, poi si disperde. Giunge un vento che soffia da mezzogiorno e spazza i campi verdi di grano novello.

Il vento della valle. L'animo mio si intona alla primavera, al finire dell'anno ho l'autunno in cuore. Canto del lago Lucide acque profonde; luna d'autunno. Sul lago del Sud si colgono bianche ninfee. Li Po -Poesia consigliata da Rosaria d'Amico-. E basta con quei pugni serrati e la collera per i malvagi e gli sciocchi che s'incontrano; basta con l'abominevole rancore!

Paul Verlaine -Poesia consigliata da Ida Guarracino-. In montagna un giorno d'estate. Agito lievemente un bianco ventaglio di piuma, seduto con la camicia aperta in un verde bosco. Mi tolgo il berretto e l'appendo ad una pietra sporgente; il vento dei pini piove aghi sulla mia testa nuda. Li Po Poeta cinese della dinastia dei T'Ang d. Tagore , da Gitanjali poeta indiano,premio Nobel per la letteratura -Poesia consigliata da Tinti- I limoni Ascoltami, i poeti laureati si muovono soltanto fra le piante dai nomi poco usati: bossi ligustri o acanti.

Io, per me, amo le strade che riescono agli erbosi fossi dove in pozzanghere mezzo seccate agguantano i ragazzi qualche sparuta anguilla: le viuzze che seguono i ciglioni, discendono tra i ciuffi delle canne e mettono negli orti, tra gli alberi dei limoni. La pioggia stanca la terra, di poi; s' affolta il tedio dell' inverno sulle case, la luce si fa avara - amara l' anima. Prima o poi devi scegliere. O la luce o le tenebre.

Drazan Gunjaca L'autore nato il 7 ottobre a Sinj Croazia dove termina la scuola d'obbligo. Nel frattempo si laurea in Giurisprudenza a Fiume, dopo di che abbandona l'ex armata Jugoslava. Per tal ragione si nasce senza esperienza, si muore senza assuefazione. Cercheremo un'armonia, sorridenti, fra le braccia, anche se siamo diversi, come due gocce d'acqua.

Quadro I miei pensieri somigliano stasera a quest'acqua bambina che corre a passettini d'argento dietro tutte le barche. L'ombra del promontorio, sul bianco mare, - bassa nota rauca in questa sviolinata crepuscolare - ha il colore abbrunato di un rimorso; ma, sulla punta, - nitido come uno squillo battagliero - l'ansito del faro palpita, anelando al largo. Antonia Pozzi -Poesia consigliata da Wilma M. Ecco, i coglioni fanno le cose alla rovescia, e tu li vedi che sbagliano, tu lo sai come andrebbero fatte, provi a dirglielo, anche con le buone maniere, ma loro niente, tirano dritto, tu cerchi di dargli una mano, di metterli sulla buona strada, loro ti guardano con un'aria: t'arrabbi: "Sono dei coglioni!

Sono tanti, comandano loro". Raffaello Baldini -Poesia consigliata da Gerardo Pozzi-. Evgenij Evtusenko -Poesia consigliata da Rosaria d'Amico-. Quando la guerra comincia forse i vostri fratelli si trasformeranno e i loro volti saranni irriconoscibili. Ma voi dovete rimanere eguali. Andranno in guerra ,non come ad un massacro ma ad un serio lavoro. Tutto avranno dimenticato. Vi verseranno grappa nella gola come a tutti gli altri. Ma voi dovete rimanere lucidi. Bertolt Brecht -Poesia consigliata da Tinti-.

Settembre Chiaro cielo di settembre illuminato e paziente sugli alberi frondosi sulle tegole rosse Fresca erba su cui volano le farfalle come i pensieri d'amore nei tuoi occhi Giorno che scorri senza nostalgie canoro giorno di settembre che ti specchi nel mio calmo cuore. Attilio Bertolucci -Poesia consigliata da Rosaria d'Amico-.

Tutti i giorni? Saje scrivere, saje leggere parole 'e passione; saje ridere, saje chiagnere sentenno 'na canzona.